Booksweb.tv: una web tv di libri contro l’analfabetismo di ritorno

sepulveda_307x166Diretta da Alessandra Casella, autrice e conduttrice televisiva, nonché critico letterario e autrice di romanzi, Booksweb.tv è diventata un punto di riferimento per tutti gli amanti della lettura e per gli addetti ai lavori. Un canale principale e sette canali tematici – con diversi contenuti originali, informazione e approfondimento – che ha il pregio di stimolare la curiosità anche dei non lettori.

Pensato per comunicare il piacere della lettura in modo assolutamente trasversale – con una ricetta fatta di ritmo, interattività e grande coinvolgimento del pubblico – il palinsesto di Booksweb.tv è strutturato per incontrare i gusti e soddisfare le curiosità più diverse, con un approccio serio e qualificato, ma con una comunicazione molto diretta e un linguaggio semplice.

La principale peculiarità di questa web tv consiste nell’essere l’unica televisione fatta e popolata dagli scrittori, ma interamente dedicata ai lettori e dichiaratamente orientata a “convertire” anche i non lettori.

“Gli scrittori si sono dimostrati disponibili – racconta Alessandra Casella – ma anche acuti e divertenti. Al progetto Booksweb.tv stanno infatti contribuendo autori e autrici italiani, tra i quali Chiara Beretta Mazzotta, Gianni Biondillo, Fabio Bonini, Stefano Bortolussi, Elisabetta Bucciarelli, Marco Buticchi, Pepa Cerutti, Raul Montanari, Roberto Mussapi, Roberta Schira, Nicoletta Vallorani, Andrea Vitali, Antonio Zoppetti e molti altri che si stanno via via inserendo, con nuove idee e nuove proposte”.

L’attività, ufficialmente nata il 1 dicembre 2007, per ora è completamente finanziata da Digitalidentity, piccola azienda specializzata in web tv. Continua la Casella: “Il progetto è andato avanti oltre ogni speranza: a un certo punto ci siamo ritrovati con 150mila contatti unici al mese. Ora la media è 5.000, dunque un buon successo per una realtà che parla solo di libri. Siamo una testata che cerca di risolvere con i propri mezzi uno dei tanti problemi relativi alla cultura italiana targata XXI secolo: quello dell’analfabetismo di ritorno. Ci sono infatti un sacco di persone che, pur avendo imparato a leggere e scrivere, per poca o nulla pratica hanno dimenticato ciò che hanno appreso nel passato”. E questo, va aggiunto, unito al numero sempre più basso di laureati, sta trasformando l’Italia in una nazione di ignoranti.

Tra i molti meriti, Booksweb.tv ha quello di aver creato un archivio perenne che rappresenta la memoria storica della letteratura di questi tempi. Non esiste infatti un luogo in cui appaiano in video tanti scrittori italiani e stranieri insieme. “In due anni – continua la Casella – abbiamo prodotto tantissimo. Nel dire ‘prodotto’ intendo girato, montato e doppiato. E persino tradotto: pensate infatti che il 38% di ascolti proviene dall’estero in virtù del fatto che le nostre interviste vengono realizzate sempre in doppio audio”.

Alessandro