Il decalogo del vacanziere Web 2.0

vacanziere

Agosto è sinonimo di ferie. Un periodo per staccare la spina e recuperare le energie. In fondo, per godersi appieno le vacanze basta spegnere il cellulare, non passare ore davanti al computer e non controllare ogni cinque minuti tutti i social network a cui siamo iscritti …O forse no?

Chi (come il sottoscritto) è abituato a usare, a scoprire e a raccontare gli strumenti del web 2.0 ogni giorno, non è detto che debba (o possa) farne a meno durante la pausa estiva. Anzi, grazie a queste risorse a cui accedere via computer o smartphone possiamo proprio programmare e vivere al meglio i nostri giorni di ferie. Il decalogo del vacanziere web 2.0 non è altro che una lista, una serie di situazioni tipiche in cui potremmo trovarci prima, durante o dopo le vacanze e in cui l’uso di social media, applicazioni e siti internet potrebbe tornare utile.

Partire sì, ma dove?
Scegliere la destinazione non è semplice. Oltre alle centinaia di agenzie e guide turistiche on line, c’è TravelMuse. Un sito nato per “ispirare” chi non ha in mente una meta ma solo un’idea generale di quando vorrebbe viaggiare.

Cosa portare con sè?
Libri, musica e videogiochi sono i passatempo preferiti durante le vacanze? Per orientarsi nella scelta ci sono Anobii, LastFm e Ugame, social network rispettivamente per amanti dei libri, della musica e per videogiocatori incalliti.

Le partenze intelligenti
Sempre più persone scelgono l’aereo e il treno. Eppure ogni anno si continuano a vedere le immagini delle code ai caselli. In aiuto del vacanziere 2.0 ci sono diversi strumenti: dalle mappe di Google, oggi anche con la funzione “traffic” e “transit” fino ad iTraffic, un’applicazione per iPhone che permette di tenere sotto controllo la situazione del traffico sulle autostrase italiane. Inoltre, per risparmiare sui costi di carburante e pedaggi, si possono trovare compagni di viaggio su roadsharing.com.

Stessa spiaggia stesso mare?
Se la destinazione scelta è il mare, ecco alcuni tool e applicazioni da consultare con il proprio telefonino. I possessori di iPhone, grazie a iSea, possono sapere quali sono le spiagge migliori (con la Bandiera Blu) e quelle non balneabili. TanSafe è invece una piccola applicazione che consiglia quale livello di protezione utilizzare per una abbronzatura in totale sicurezza, al riparo da spiacevoli scottature. E, per avere un’idea dei prezzi di ombrellone e sdraio nelle maggiori località balneari italiane, si può consultare il sito osservaprezzi.it

Le vacanze in città
Chi sceglie di visitare una città, oltre ad avere in tasca una guida aggiornata, potrà contare su alcuni strumenti web 2.0 particolari, ma utilissimi, come MizPee e Diaroogle, pensati per scovare i bagni pubblici nelle vicinanze, in caso di bisogno. Insomma un motore di ricerca per toilette basato sui meccanismi del social network.

Mangiare bene e tenersi in forma
L’estate è la stagione in cui si presta maggiormente attenzione all’alimentazione, sana e ricca di frutta e verdura. Ad aiutarci a mantenere la giusta linea, a consigliarci gli alimenti migliori ci pensa MangioMeglio, una piattaforma 2.0 con i consigli di un personal trainer virtuale consultabile anche tramite telefonino.

L’album dei ricordi e il filmino delle vacanze
Il vecchio album diventa digitale. Flickr è diventato il social network per gli amanti della fotografia più usato al mondo. Un luogo dove caricare, anche via mobile, le centinaia di foto che vengono scattate ogni estate. Per i video, ovviamente, c’è Youtube.

Always connected
Come fare per accedere a Internet, consultare tutte le informazioni e i siti suggeriti in mancanza di una tariffa flat per il nostro cellulare o una “chiavetta” UMTS per il computer portatile? Si può utilizzare una rete wi-fi gratuita, il cui numero, specie nelle grandi città, è in continuo aumento. Per sapere dove sono localizzate, c’è free-hotspot.com.

Lavorare in vacanza
Non tutti, infine, hanno la possibilità di staccare completamente dal proprio lavoro. Una web agency che si rispetti non va mai in vacanza. Però con Future Tweets o Hello Txt può programmare in anticipo le azioni su Twitter, Facebook e tutti i vari social network in cui opera. Una bella comodità, senza dubbio.

Stefano