Online il portale di Musei Vaticani: contenuti, servizi e mobile

I Musei Vaticani si aprono al mondo portando on line un patrimonio artistico di inestimabile valore in cinque lingue. Oltre 15.000 pagine, 50 video, percorsi di visita virtuali e il catalogo completo delle opere.

Cultur-e ha progettato e seguito ogni aspetto della realizzazione del nuovo portale, quale partner digital media di Inarea che ha definito le linee guida di brand identity.

Una nuova user experience pensata in chiave interamente mobile che ha imposto un cambio radicale di concezione nella comunicazione in rete. Una nuova architettura dell’informazione con la migrazione manuale, riorganizzazione, traduzione e pubblicazione in cinque lingue di un numero impressionante di documenti e immagini, e un lavoro certosino di revisione e rifinitura.

La realizzazione di uno shooting fotografico con la selezione e pubblicazione di 150 nuove immagini di grande potenza evocativa realizzato da Renato Cerisola. Il potenziamento della sezione dedicata alle visite, alla didattica e ai servizi al visitatore. E la messa on line per la prima volta dei laboratori di ricerca e restauro, vera anima pulsante dei Musei Vaticani, prima nascosta al pubblico e oggi finalmente accessibile a tutti nel suo straordinario fascino.

Il team che ha curato lo sviluppo del nuovo portale dei Musei Vaticani ha lavorato in stretta collaborazione con l’Ufficio Multimedia e Sito Web dei Musei Vaticani e il Servizio Internet Vaticano della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, che ha seguito il processo di sviluppo e implementazione tecnologica della nuova piattaforma.