Cultur-e a “RO.ME – Museum Exhibition” 2019

Dal 27 al 29 novembre, Cultur-e parteciperà a RO.ME – Museum Exhibition 2019, manifestazione dedicata a musei, luoghi e destinazioni culturali. L’iniziativa sarà...

Leggi

Farnesina

Logo cliente

Nel 2018 il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ci affida la progettazione della nuova strategia social e gestione quotidiana dei canali, con l’obiettivo di raccontare la presenza dell’Italia nel mondo e la sua politica estera.

Contesto

Evolvere sui social, integrando la digital diplomacy con il servizio al cittadino.

Avvicinare le persone raccontando la politica estera italiana in modo semplice, alla portata di tutti. È questo l’obiettivo della nuova strategia social del Ministero degli Affari Esteri. L’intento è superare l’utilizzo dei social solo come ufficio stampa, riportando le dichiarazioni ufficiali e le attività istituzionali, per attivare un sistema di contenuti informativi per i cittadini italiani e i residenti all’estero attraverso immagini, video, stories, post e tweet. L’intento è affermare anche sui social il ruolo del Ministero quale punto di riferimento della politica estera italiana e guida nella comprensione dei fatti che accadono nel mondo.

Immagini di progetto - pagine social

Strategia, governance, social media management e crisis management

2018 – oggi – Tramite un’analisi di Social Intelligence Cultur-e focalizza il contesto di partenza e gli interessi latenti degli utenti, per poi elaborare una strategia social bilingue (italiano e inglese) calibrata sulla specificità di ogni canale. Twitter serve a potenziare la comunicazione istituzionale presidiando i trend di settore, Facebook punta a rafforzare la brand awareness raccontando la presenza italiana nel mondo e offrendo informazioni di servizio e guide utili per i cittadini, Instagram è strumento di engagement che sviluppa lo storytelling per immagini e stimola la spontaneità dell’interazione, YouTube promuove un linguaggio in video che valorizza il ruolo del Ministero nella rete diplomatico-consolare internazionale. Inoltre, Cultur-e definisce una governance dei canali social del Ministero, la policy di gestione editoriale e la pianificazione settimanale dei contenuti, avviando una gestione quotidiana dei contenuti, con monitoraggio mensile dei risultati tramite un sistema di KPI.

Un’organizzazione interna efficiente per un salto di qualità che piace agli utenti

L’integrazione del team di Cultur-e all’interno del gruppo di lavoro del Ministero permette di sviluppare una metodologia prima non utilizzata di pianificazione dei contenuti, controllo e gestione dell’andamento dei singoli canali, report mensili, piani editoriali settimanali, nonché una migliore sinergia tra tutti i referenti del Ministero e le sedi all’estero. La nuova organizzazione interna si traduce in una maggiore varietà e qualità dei contenuti, con ottimi riscontri in termini di nuovi fan e iscritti ai profili social.

News

La Farnesina è social con Cultur-e

Raccontare la presenza dell’Italia nel mondo e la sua politica estera. È questo l’obiettivo della nuova strategia social del Ministero degli Affari Esteri e della...

Leggi